La Fia fa slittare l’annuncio delle nuove squadre di Formula 1

Dopo l’incontro dello Strategy Group, che è avvenuto lo scorso 28 febbraio, la Federazione Internazionale dell’Automobile ha deciso di non emettere comunicati stampa a riguardo dei candidati che dovrebbero entrare con un team nuovo dal mondiale 2015. Patrimonio finanziario, accordo con un motorista e strutture sono i parametri fondamentale che la commissione regolatrice e lo stesso Bernie Ecclestone hanno analizzato a fondo per scegliere quella che dovrebbe rivelarsi come la scuderia più adatta per l’ingresso nel Circus.

Dopo l’eliminazione di Zoran Stefanovic, il favorito rimane ancora Gene Haas seguito da Kolin Kolles. Il ritardo è dovuto al fatto che parecchi team della griglia di partenza 2014 sono in passivo e per mettere in ordine i bilanci, potrebbero arrivare perfino all’accordo di fondersi, come starebbero pensando di fare Marussia e Caterham. Ed ecco il perché dell’attesa: l’intenzione di Ecclestone è quella di prendere tempo per capire cosa intende fare la Caterham, dopo che alla presentazione della CT-05, Tony Fernandes e Cyril Abiteboul erano stati più che chiari: «O si migliora, anche se di poco, o ci ritireremo».

Autore

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*