Home / Formula 1 2014 / James Allison: «Dobbiamo migliorare sulla velocità di punta»

James Allison: «Dobbiamo migliorare sulla velocità di punta»

Finisce il primo gran premio e già si inizia a capire chi potrà lavorare con relativa calma e chi invece dovrà affrettarsi per ridurre il gap creatosi con le prime della classe. Se la Mercedes quest’anno ha preso il posto della Red Bull diventando la vettura più veloce e quella da cui si deve prendere ispirazione, lo stesso non si può dire della Ferrari che per l’ennesimo anno ha progettato una macchina buona sul punto dell’affidabilità ma carente dal punto della prestazione assoluta. Il direttore tecnico della casa italiana James Allison ha ricordato che si può migliorare dal punto dell’affidabilità, ma urge un importante lavoro per elevare la velocità pura e l’efficienza della F14-T: «Siamo soddisfatti sotto il piano dell’affidabilità, ma lo stesso non si può dire sugli altri aspetti che dobbiamo colmare al più presto se vogliamo essere ad armi pari con la Mercedes. Comunque ci sono molti lati positivi come la partenza e la percorrenza in curva mentre le carenze si trovano soprattutto nell’ambito della stabilità in curva e sulla velocità di punta».

Sta di fatto che la casa italiana sta lavorando con un ritmo incessante per garantire la miglior vettura al più presto, sperando che in Malesia si abbia una monoposto che possa lottare per il podio: «In questi ultimi le monoposto di Formula 1 hanno subito innumerevoli sviluppi e miglioramenti anche durante la stagione e con un’assidua  costanza. Con l’introduzione delle nuove norme tutti noi potremo sviluppare queste vetture più di quanto fatto in passato e questo ne provocherà una guerra a chi riesce a fornire la migliore evoluzione che sarà molto più intensa del previsto». A conti fatti gli uomini in rosso hanno capito i punti deboli della loro creatura e cercheranno sicuramente di far tutto quello che è possibile per far diventare la macchina la prima della classe: «Non siamo stati assolutamente competitivi a Melbourne, ma siamo intenzionati ad inserire ogni miglioramento utile che possiamo creare affinche questo ci porti a scalare la vetta della classifica e della posizione in griglia di partenza».

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Gaetano Lucchina

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

jules-bianchi

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...