Home / Piloti / Fernando Alonso / GP Malesia, Fernando Alonso: «Utile un miglioramento il più velocemente possibile»

GP Malesia, Fernando Alonso: «Utile un miglioramento il più velocemente possibile»

Mancano poche ore all’inizio del secondo Gp della Formula 1 2014, quello della Malesia, che fornirà valutazioni tecniche sulle monoposto più complete rispetto a Mellbourne. Domenica, infatti, si correrà su un circuito vero e impegnativo, dove si evidenzieranno meglio i valori in campo.
Fa caldo a Sepang, e questa non è una novità. Nel weekend è prevista pioggia. Se inizia a cadere prima della gara, si avranno ritardi alla partenza. Con la pista allagata,infatti,non si gira. Questa è una variabile. L’altra variabile ha un nome: Fernando Alonso, che è l’unico che qui ha vinto con tre squadre diverse: con la Renault nel 2005, con la McLaren due anni dopo, con la Ferrari nella rocambolesca edizione 2012, dove rimontò dal nono posto in griglia fino alla vittoria . Saprà ripetersi quest’anno?.

Nella consueta conferenza stampa alla vigilia delle prime prove libere di Sepang, il ferrarista resta con i piedi per terra. «Sono cose che capitano solo una volta nella vita», ha detto, passando poi a parlare della nuova Formula 1. Io penso che serva ancora un po’ di tempo per giudicare le gare, lo show e la reazione della gente. C’era stato un gran parlare prima del Gran Premio d’Australia su quanto questa nuova Formula 1 sarebbe stata eccitante e divertente e sul numero di vetture che avrebbero concluso la corsa. C’era chi diceva addirittura zero! Invece le monoposto al traguardo sono state 15, non ci sono stati grossi problemi e nemmeno molti sorpassi. Non credo si sia visto quello che i fan si aspettavano» ha dichiarato il pilota Ferrari.
Per quanto riguarda la prestazione della Rossa in Australia, il commento di Fernando è deciso: «Abbiamo spremuto tutta la potenza possibile, salvo che nei primi 14 giri, in cui abbiamo avuto un problema. Per quanto ci riguarda dobbiamo comprendere, in base a come vanno le prossime gare a livello di prestazioni, quanto velocemente sarà necessario sviluppare la vettura. In Australia non siamo stati soddisfatti delle nostre prestazioni e abbiamo bisogno di fare uno step di miglioramento il più velocemente possibile».
Continuando nella conferenza, il due volte campione del mondo ha riacceso le speranze dei tifosi del Cavallino. «Io credo che possiamo lottare per il campionato», ha assicurato, «abbiamo un potenziale superiore a quello visto in Australia, dobbiamo soltanto riuscire a mettere insieme tutti gli elementi e certamente avremo un weekend migliore. Il team ha le capacità e le persone di talento per fare un ottimo lavoro. Possiamo diventare più forti e fare meglio, ne sono certo. Non è stato un avvio perfetto, è sembrata una ripetizione di quanto accaduto negli ultimi anni, ma questa volta le regole sono differenti così come lo sono le potenzialità di sviluppo. Le nostre possibilità di fare bene sono ancora perfettamente intatte»
Infine anche qualche battuta sulla convivenza con Raikkonen: «Prima di tutto viene la squadra. È sempre stato così con i miei compagni, con Jarno, con Fisico, con Felipe…Confrontiamo i risultati, una volta imparano loro qualcosa da me e magari imparo io qualcosa da loro».

A poche ore dall’inizio delle prime prove libere, la Ferrari si prepara a mandare in pista una vettura che non ha modifiche importanti rispetto a Mellbourne. Solo adattamenti a condizioni molto diverse perchè qui si gareggia con una temperatura attorno ai 30 gradi e umidità al 90%. Bisogna attendere fino alle 3 di domani mattina per saperne di più. Manca poco!

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Aldo Costa allontana l’ipotesi Alonso e sostiene Wehrlein

Non è un segreto che i rapporti tra Fernando Alonso e Aldo ...