Home / Formula 1 2014 / GP Malesia 2014, Ricciardo penalizzato di 10 posizioni sulla griglia del Bahrain

GP Malesia 2014, Ricciardo penalizzato di 10 posizioni sulla griglia del Bahrain

La FIA sembra proprio aver preso di mira Daniel Ricciardo! Oggi l’australiano è stato autore di una buona gara guastata dalla sua terza sosta ai box. Infatti il segnale di ripartenza è stato dato troppo presto, prima che la gomma anteriore sinistra fosse fissata a dovere. Ricciardo è ripartito ma dopo qualche secondo è rimasto fermo in mezzo alla pit-lane. I meccanici Red Bull hanno riportato indietro la macchina e dopo un’eternità sono riusciti a rimettere in pista il pilota, che successivamente ha accusato il cedimento della parte destra dell’ala anteriore. Ricciardo ha dovuto scontare uno stop and go di 10 secondi impartitogli dalla FIA causa unsafe release durante la sosta.

Attraverso le disavventure di Daniel Ricciardo stiamo conoscendo molte tra le severe norme entrate in vigore con l’era turbo, all’insegna della sicurezza. Secondo il regolamento del 2014, la penalità dell’unsafe release si prolunga al round successivo, andando ad intaccare la prestazione di due gran premi. Pertanto oltre ad uno stop and go, Ricciardo sarà retrocesso di 10 posizioni sulla griglia di partenza del Gulf Air Bahrain Grand Prix 2014.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Beatrice Zamuner

Beatrice Zamuner
Mi chiamo Beatrice, ho 18 anni e frequento il Liceo Classico Franchetti a Mestre. Faccio parte di f1world da 2 anni, mentre dal giugno 2016 collaboro per rachf1.com, in inglese. L’interesse per la F1 è nato dalle vittorie di un giovane ma carismatico Fernando Alonso. Ho una venerazione per il circuito di Monza e ogni anno faccio il conto alla rovescia per sapere quanto manca al Gp d’Italia. Da grande spero di diventare una giornalista sportiva, perché ritengo che unire passione e professione sia la cosa migliore che un individuo possa attuare in tutta la propria vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...