Home / Formula 1 2014 / GP Australia 2014, prove libere: Alonso e Hamilton al comando, Red Bull in forma

GP Australia 2014, prove libere: Alonso e Hamilton al comando, Red Bull in forma

Il giorno 14 marzo è iniziato ottimamente per Fernando Alonso che porta il numero 14. Durante la prima sessione di prove libere Alonso ha dimostrato di essere davvero a proprio agio sulla F14-T. Il pilota asturiano ha subito iniziato a spingere e ha raggiunto il competitivo crono di 1’31”840, l’unico sotto il muro dell’1’32’‘. Alonso ha effettuato 20 tornate, tutte su tempi costanti e competitivi. Segue Jenson  Button, staccato di 517  millesimi. Le due Williams confermano i risultati dei test invernali, portandosi a pochi millesimi dal britannico della McLaren. Daniel Ricciardo ha segnato il quinto tempo ed è stato uno dei piloti più attivi in pista, dimostrando che la sua RB10, esclusi i problemi della Power unit, è una monoposto da non sottovalutare, grazie ad un complesso ed efficace sistema aerodinamico. Sebastian Vettel prima di salire in macchina ha dovuto aspettare più tempo rispetto a Ricciardo, in quanto i meccanici della Red Bull sono stati impegnati per circa 40 minuti a preparare e controllare la vettura. Il campione del mondo in carica ha effettuato 10 giri e ha segnato il 7° tempo.

Kimi Raikkonen non si è ritenuto soddisfatto dopo un guasto al sistema MGU-K che lo ha costretto a girare poco e segnare un tempo alto che lo ha portato in nona posizione. Altrettanto scontento è stato  Lewis Hamilton, fermato durante il primo installation-lap da una perdita d’olio, che gli ha impedito di prendere parte al resto della sessione. Il compagno di squadra Rosberg, invece, ha segnato il sesto crono. Male la Lotus, con Grosjean rimasto ai box e Maldonado che, dopo qualche lungo e dopo aver accusato alcuni problemi, è tornato nella pit- lane con la E22 spinta dai meccanici. La Caterham è stata vittima di un gusto al sistema di alimentazione sulla vettura di Kobayashi e di un’avaria di natura elettrica sulla monoposto di Ericsson. Il pilota più attivo è stato Vergne che ha totalizzato 30 giri, girando però su tempi non brillanti.

Pos  Pilota             Team                  Tempo       Gap      Giri
 1.  Fernando Alonso    Ferrari               1m31.840s            20
 2.  Jenson Button      McLaren-Mercedes      1m32.357s  +0.517s   23
 3.  Valtteri Bottas    Williams-Mercedes     1m32.403s  +0.563s   27
 4.  Felipe Massa       Williams-Mercedes     1m32.431s  +0.591s   19
 5.  Daniel Ricciardo   Red Bull-Renault      1m32.599s  +0.759s   26
 6.  Nico Rosberg       Mercedes              1m32.604s  +0.764s   17
 7.  Sebastian Vettel   Red Bull-Renault      1m32.793s  +0.953s   10
 8.  Kevin Magnussen    McLaren-Mercedes      1m32.847s  +1.007s   28
 9.  Kimi Raikkonen     Ferrari               1m32.977s  +1.137s   18
10.  Jean-Eric Vergne   Toro Rosso-Renault    1m33.446s  +1.606s   30
11.  Nico Hulkenberg    Force India-Mercedes  1m33.533s  +1.693s   23
12.  Sergio Perez       Force India-Mercedes  1m33.855s  +2.015s   24
13.  Daniil Kvyat       Toro Rosso-Renault    1m34.272s  +2.432s   27
14.  Esteban Gutierrez  Sauber-Ferrari        1m35.578s  +3.738s   7
15.  Adrian Sutil       Sauber-Ferrari        1m36.445s  +4.605s   13
16.  Jules Bianchi      Marussia-Ferrari      1m40.859s  +9.019s   6
17.  Max Chilton        Marussia-Ferrari      1m46.922s  +15.082s  4
18.  Marcus Ericsson    Caterham-Renault                           1
19.  Lewis Hamilton     Mercedes                                   1
20.  Kamui Kobayashi    Caterham-Renault                           1
21.  Pastor Maldonado   Lotus-Renault                              2
22.  Romain Grosjean    Lotus-Renault



Nel corso della seconda sessione, invece, Lewis Hamilton ha dimostrato la propria aggressività in pista segnando il primo crono davanti a Nico Rosberg. Segue Fernando Alonso, staccato di mezzo secondo. Il pilota asturiano ha un buon passo gara, inferiore a quello delle Mercedes ma superiore a tutti gli altri. Solo settimo Kimi Raikkonen, costretto a fermarsi in fondo alla pit-lane per problemi tecnici. Le Red Bull con un buon passo sono in quarta e sesta posizione, rispettivamente con  Vettel e Ricciardo. Nella morsa delle Red Bull c’è Jenson Button. Ottavo tempo per Bottas, con una prestazione peggiore rispetto alla sessione precedente, così come Felipe Massa che è 12°. Nono Magnussen davanti a Nico Hulkenberg su Force India. Crisi per la Lotus: ha completato solo 12 giri con Romain Grosjean e nessuna tornata con il venezuelano Maldonado. 

Pos  Pilota             Team                  Tempo      Gap      Giri
 1.  Lewis Hamilton     Mercedes              1m29.625s           37
 2.  Nico Rosberg       Mercedes              1m29.782s  +0.157s  31
 3.  Fernando Alonso    Ferrari               1m30.132s  +0.507s  28
 4.  Sebastian Vettel   Red Bull-Renault      1m30.381s  +0.756s  41
 5.  Jenson Button      McLaren-Mercedes      1m30.510s  +0.885s  33
 6.  Daniel Ricciardo   Red Bull-Renault      1m30.538s  +0.913s  38
 7.  Kimi Raikkonen     Ferrari               1m30.898s  +1.273s  32
 8.  Valtteri Bottas    Williams-Mercedes     1m30.920s  +1.295s  38
 9.  Kevin Magnussen    McLaren-Mercedes      1m31.031s  +1.406s  34
10.  Nico Hulkenberg    Force India-Mercedes  1m31.054s  +1.429s  33
11.  Jean-Eric Vergne   Toro Rosso-Renault    1m31.060s  +1.435s  35
12.  Felipe Massa       Williams-Mercedes     1m31.119s  +1.494s  31
13.  Sergio Perez       Force India-Mercedes  1m31.283s  +1.658s  36
14.  Adrian Sutil       Sauber-Ferrari        1m32.355s  +2.730s  36
15.  Esteban Gutierrez  Sauber-Ferrari        1m32.468s  +2.843s  26
16.  Daniil Kvyat       Toro Rosso-Renault    1m32.495s  +2.870s  36
17.  Jules Bianchi      Marussia-Ferrari      1m33.486s  +3.861s  29
18.  Romain Grosjean    Lotus-Renault         1m33.646s  +4.021s  12
19.  Max Chilton        Marussia-Ferrari      1m34.757s  +5.132s  29
20.  Marcus Ericsson    Caterham-Renault                          1
21.  Pastor Maldonado   Lotus-Renault
22.  Kamui Kobayashi    Caterham-Renault

Beatrice Zamuner

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...