Home / Formula 1 2014 / Esordio da urlo per Magnussen!

Esordio da urlo per Magnussen!

Il primo weekend di gara della stagione 2014, ha visto debuttare, un certo Kevin Magnussen, 22 anni al volante della McLaren-Mercedes affianco al più esperto compagno di squadra, Jenson Button. Il giovane pilota d’origini danesi sicuramente si ricorderà per sempre questo giorno: in Australia è riuscito nell’impresa al suo esordio in una gara ufficiale, a salire sul podio per la prima volta nella sua carriera da pilota di Formula 1, e con ciò anche per la Danimarca è la prima volta che vede un suo pilota porta colori arrivare tra i primi tre classificati nella massima categoria automobilistica. Un risultato, che lo porta a far parte del piccolo gruppo di piloti che al loro esordio nel Circus sono riusciti a conquistare il podio. Ricordiamo, per esempio Lewis Hamilton e Jacques Villeneuve.

Chi è Kevin Magnussen? Il giovane danese, è figlio d’arte, visto che il papà Jan fu pilota di Formula 1 alla metà degli anni ’90, ed è entrato a far parte del programma per giovani piloti della McLaren nel 2009 e nel 2013 ha vinto il Campionato della Formula Renault 3.5, grazie a questo risultato la McLaren lo chiama per affiancare Jenson Button in Formula 1. Già dai primi test svoltosi quest’inverno, si è capito che il ragazzo ha una marcia in più: ottenuto il miglior tempo nel terzo giorno di test a Jerez de la Frontera, e molto costante in Barhain. In Australia, nelle qualifiche ottiene il 4° posto mettendosi alle spalle Fernando Alonso, Vergne, Nico Hulkenberg, Kvyat, Felipe Massa ed il compagno di squadra Button. In gara,  con grinta e tranquillità ha ottenuto il terzo posto, poi divenuto 2° per via della squalifica di Ricciardo con la Red Bull.

Sicuramente questo esordio da urlo, per chi ha buona memoria avrà fatto tornare in mente quello di un’altro allora giovane debuttante, un certo Lewis Hamilton, anche lui parte del programma per giovani piloti del team di Woking. Ricordiamo tutti, il 2007, quando l’inglese all’epoca 22 anni, veniva dalla GP2 in cui aveva vinto il campionato, appena entrò nell’abitacolo della MP4-22 fece capire fin da subito di che pasta era fatto. Anche lui in Australia, al primo Gp della sua carriera, riuscì a conquistare il terzo gradino del podio dietro alla Ferrari di Kimi Raikkonen e Fisichella con la Renault, dopo una partenza combattuta con sorpasso al suo allora compagno di squadra Fernando Alonso alla prima curva.

Il nuovo alfiere della McLaren, saprà farsi conoscere ed apprezzare. Il talento e la capacità non gli mancano, attendiamo le prossime gare per capire meglio, ed è sicuro un pilota che con le sue qualità potrà dire la sua in questa stagione.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti
Sono Giorgia, e abito in un paesino delle Marche, lungo la costa adriatica. Conosco le lingue inglese, francese e spagnolo. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un altro mio pilota preferito è Fernando Alonso, che spero un giorno di poterlo incontrare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...