Felipe Massa punta su Alonso: «Fernando è intelligente e ha già capito le nuove regole»

Gli anni passati in Ferrari non si possono dimenticare, così come è impossibile cancellare dalla mente un compagno come Fernando Alonso, col quale Felipe Massa ha trascorso quattro anni. In occasione dei primi test di Jerez de la Frontera, il brasiliano della Williams ha dato la propria opinione sulla nuova coppia del Cavallino Rampante, composta proprio dall’asturiano e da Kimi Raikkonen, tornato a Maranello dopo il triennio 2007-2009. Se Iceman potrebbe essere avvantaggiato perché i nuovi regolamenti si adattano meglio al suo stile di guida, Alonso è in testa grazie alla sua intelligenza e alla velocità di apprendimento.

«Fernando è molto intelligente e ha già compreso appieno le nuove norme. È sveglio e questo è quello che serve quando accade tipo in questa stagione, dove i regolamenti cambiano in modo drastico. Ha talento e astuzia e sa quello che deve fare per essere veloce fin da subito anche se le nuove norme sposano meglio lo stile di guida di Raikkonen», ha confidato Massa a Speed Week.

E proprio per migliorare il rapporto con quello che sarà il suo nuovo compagno di box, Alonso, prima dei test di Jerez, ha trascorso qualche giorno a Maranello in compagnia del finlandese: «Ci siamo divertiti. Condivideremo tutti i dati e nulla cambierà nel nostro metodo di lavoro rispetto a quanto fatto in passato – ha raccontato Alonso – Lo abbiamo fatto a Jerez e continueremo in Bahrain».

Autore

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*