Dietrich Mateschitz: «I nostri problemi sono dovuti al propulsore»

Per il proprietario della Red Bull i problemi avuti in questi giorni sono da attribbuire al nuovo propulsore costruito dalla Renault e non alla maccanica della vettura: «I nostri problemi sono dovuti al nuovo propulsore e non agli ingegneri che ogni giorno lavorano per migliorare costantemente la nostra monoposto. L’importante e che saremo pronti per il Barhain e che i nostri problemi siano risolti».

Poi continua parlando della Red Bull che vedremo nella prima gara della stagione«Comunque la vera forza della RB10 la vedremo in Australia, dove ogni vettura dovrà essere preparata. Essere dietro in questo momento non significa che abbiamo già perso, perchè dai brutti risultati ci si può riprendere agevolmente e comunque ora la palla passa alla Renault». Dobbiamo ricordare che la Red Bull va via da Jerez con molte incertezze e tanti dubbi. Anche perchè le rispettive rivali, quali Mercedes e Ferrari, sono partite con il piede giusto visto che i riscontri avuti nella galleria del vento sono stati gli stessi avuti in pista.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *