Home / Formula 1 2014 / Schumacher stabile. Caduto per aiutare la figlia di un amico

Schumacher stabile. Caduto per aiutare la figlia di un amico

Tutto tace all’Ospedale Universitario di Grenoble. Non ci sono aggiornamenti sulle condizioni di Michael Schumacher, un segnale di stabilità nella quarta notte trascorsa nella struttura francese. Non erano previste conferenze stampa e non sono previste nemmeno per i prossimi giorni, i medici dissero chiaramente che non ci sarebbero stati ulteriori aggiornamenti se non in caso di miglioramenti o peggioramenti della situazione. L’ex ferrarista, che domani compirà 45 anni è ancora tenuto in coma farmacologico e la sua temperatura corporea è stata abbassata a 35 gradi con lo scopo di ridurre l’edema cerebrale. Non è ancora certo quanto il sette volte campione del mondo debba restare in coma indotto, anche se secondo un famoso neurochirurgo, potrebbero passare anche due settimane per capire se ci sono le condizioni di sopravvivenza.

Più passano i giorni, più emergono dettagli sulla caduta di Schumacher. Secondo una ricostruzione effettuata dalla Bild, l’ex pilota di Formula 1, sarebbe andato in soccorso della figlia di un amico, che stava sciando col gruppo del tedesco. Per aiutare la bambina, che era caduta, l’ex pilota avrebbe lasciato la pista battuta per addentrarsi sulla neve fresca, quando a causa di un sasso è stato sbalzato in avanti. E intanto al capezzale del tedesco ci sono la moglie Corinna, i figli Gina-Maria, 16 anni, e Mick, 14 anni, il fratello Ralf e il padre Rolf.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...