Nuovo comunicato dalla famiglia Schumacher: «I vostri messaggi per Michael ci danno forza»

Michael Schumacher è ancora ricoverato all’Ospedale Universitario di Grenoble. Tenuto in coma farmacologico a causa della rovinosa caduta dagli sci che lo ha visto protagonista lo scorso 29 dicembre sulle nevi di Meribel. Non ci sono novità sul suo stato di salute e pochi giorni fa era stata Sabine Kehm, portavoce del sette volte campione del mondo, che specificò come le speculazioni dei giorni precedenti non pervenivano da ambienti ospedalieri o dai dottori che stanno seguendo Schumacher a Grenoble, ma erano solo voci non ufficiali di persone che non conoscono il caso.

E in quasi questo mese di degenza, tanti sono stati i segni d’affetto da parte del mondo della Formula 1, della Ferrari e dei suoi tifosi. Dalle 92 rose fatte consegnare per Michael, alla presenza degli Scuderia Ferrari Club nel giorno del 45esimo compleanno del tedesco. E il dramma di Schumacher è vivo anche nei tifosi che seguono le squadre di calcio: i supporters di Colonia e Schalke 04 domenica, prima della partita di campionato, hanno esposto uno striscione diretto al campione tedesco: «Riprenditi presto, puoi farlo Michael!». Proprio per questi gesti di solidarietà, la famiglia Schumacher ha ringraziato tutti tramite il sito internet ufficiale di Schumi, menzionando in particolar modo le due tifoseria della Bundesliga e il fan club di Kerpen dell’ex ferrarista: «Siamo profondamente toccati da tutti i messaggi di solidarietà che vengono ancora inviati per Michael. Questo ci dà forza. Grazie a tutti veramente tanto – si legge nella nota ufficiale – Grazie ai fan club a Karpen, al FC Colonia e allo Schalke 04, ma anche a tutti gli altri gruppi di tifosi che sostengono Michael. Sappiamo che lui è un combattente e non mollerà».

Autore

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *