Home / Formula 1 2014 / Nessuna novità su Michael Schumacher: oggi il tedesco compie 45 anni

Nessuna novità su Michael Schumacher: oggi il tedesco compie 45 anni

3 gennaio 2013, 45esimo compleanno di Michael Schumacher. Una giornata speciale per il sette volte campione del mondo che avrebbe potuto svolgersi nel più tradizionale dei modi, se non fosse che il tedesco è in rianimazione da cinque giorni. L’ex ferrarista, domenica 29 dicembre, è stato ricoverato all’Ospedale Universitario di Grenoble per una caduta sugli sci.
Secondo una ricostruzione effettuata dalla Bild, l’ex pilota di Formula 1, sarebbe andato in soccorso della figlia di un amico, che stava sciando col gruppo del tedesco. Per aiutare la bambina, che era caduta, l’ex pilota avrebbe lasciato la pista battuta per addentrarsi sulla neve fresca, quando a causa di un sasso è stato sbalzato in avanti. Nessuno vuole sbilanciarsi sulla situazione dell’ex ferrarista: secondo un famoso neurochirurgo, potrebbero passare anche due settimane per capire se ci siano corrette condizioni di sopravvivenza.

Per oggi non è previsto alcun bollettino medico, ma sempre dalla Bild, arrivano voci che in giornata possa essere effettuata sul sette volte campione del mondo, ancora in coma farmacologico, un’altra Tac che dovrebbe aiutare i dottori a capire meglio il momento più adatto per svegliare il tedesco e comprendere in quali condizioni potrebbe versare al momento del risveglio. Nonostante le prime notizie giunte in Italia, la situazione è apparsa grave fin da subito. Nell’impatto con la roccia si è rotto il casco del tedesco e i testimoni che hanno assistito all’arrivo dei primi soccorsi hanno descritto di aver visto una grande quantità di sangue scendere dal viso dell’ex pilota. Prima di essere trasportato a Grenoble, Schumacher è stato accompagnato al vicino ospedale di Moutiers, il più vicino al luogo dell’incidente, per permettere ai medici di intubare l’ex ferrarista che già era incosciente.

Nel giorno del suo 45esimo compleanno, tanti sono stati gli appassionati che sono arrivati a Grenoble. L’iniziativa, proposta da Scuderia Ferrari Club che in un momento difficile come questo per il pilota che è stato la bandiera del Cavallino Rampante per 10 anni, ha raccolto positivamente il consenso degli appassionati che in molti casi sono partiti in pullman alla volta della Francia, nella tarda notte. Una manifestazione silenziosa, davanti al centro medico transalpino, colorata di Rosso Ferrari.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

jules-bianchi

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...