Home / Formula 1 2014 / Mika Hakkinen scrive a Corinna: «Schumi non mollerà»

Mika Hakkinen scrive a Corinna: «Schumi non mollerà»

Da giorni i fans e tifosi di Schumacher sono in trepida attesa di avere novità sul loro idolo magari tramite la sua portavoce Sabine Kehm, ormai da 8 giorni tenuto in coma farmacologico all’ospedale di Grenoble, in condizioni critiche ma stabili, dopo il suo disastroso incidente sulla neve di Meribel. Inoltre, si è in attesa della conferenza stampa che si dovrebbe svolgere verso la metà di questa settimana, in cui sapremo come sia andata la reale dinamica dell’incidente. Nel frattempo, continuano ad arrivare messaggi di solidarietà, di incoraggiamento per Schumacher, oltre dai tifosi, fans, anche da piloti, ex colleghi, rivali, tra cui Mika Hakkinen protagonista insieme al 7 volte Campione del Mondo di numerosi duelli e sorpassi dominando la Formula 1 nella seconda metà degli anni ’90; il finlandese 2 volte campione del mondo con la McLaren nel 1998 e 1999, è stato da sempre considerato dallo stesso Schumacher uno dei rivali più duri, forti anche nel 2000, quando vinse il suo primo titolo con la Ferrari.

Così Mika Hakkinen in una lettera pubblicata sul giornale Bild: «Sono rimasto scioccato e ho scritto una e-mail a Corinna ed alla famiglia per fargli sentire la mia vicinanza in questa situazione terribile. L’unica cosa importante è la famiglia di Michael. Ora hanno bisogno di pace e supporto per vincere questa battaglia».

Ricordiamo che anche Mika Hakkinen rischiò la sua vita con un brutto incidente nel Gp d’Australia sul circuito di Adelaide del 1995, fu ricoverato in ospedale in coma per diversi giorni, con la sua famiglia rimasta al suo capezzale, così come sta succedendo per Michael in questo periodo. «È la cosa peggiore che possa accadere nella vita. Realizzi quanto è fragile la vita – così ha aggiunto l’ex pilota finnico oggi 45enne – L’unica cosa importante è essere in grado di tenersi la mano e credere alle parole dei medici. Sei seduto lì e speri che tutto vada per il meglio, ma non sai cosa accadrà la mattina dopo. Non puoi fare nulla, è questo che spaventa di più».

Infine, è convinto che Schumacher ce la farà a vincere questa battaglia e per questo implora il suo ex rivale a «continuare a combattere, proprio come siamo abituati a fare in pista – scrive Hakkinen – Fammi un favore, questa volta non cercare di arrivare primo. Non è necessario per ottenere il miglior tempo in questa corsa, prenditi il tempo necessario», sollecita il finnico.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Giorgia Meneghetti

Giorgia Meneghetti
Sono Giorgia, e abito in un paesino delle Marche, lungo la costa adriatica. Conosco le lingue inglese, francese e spagnolo. Appassionata di cavalli, e di Formula 1 fin dal 1998 quando correva il mio idolo Michael Schumacher con la Ferrari, di cui sono tifosa sfegatata. Un altro mio pilota preferito è Fernando Alonso, che spero un giorno di poterlo incontrare.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

Formula 1 | Vige il silenzio sul tragico incidente di Jules Bianchi

Durante il Gran Premio del Giappone del 2014, sotto una pioggia spaventosa, ...