Home / Team / Lotus F1 Team / La Lotus E22 mostra il muso a tricheco che ricorda quello della Williams del 2004

La Lotus E22 mostra il muso a tricheco che ricorda quello della Williams del 2004

Se poche ore fa la Lotus aveva annunciato via Twitter di essere pronta per mostrare la prima immagine della vettura 2014, pochi avrebbero immaginato che l’avrebbe fatto in contemporanea con la McLaren. Il team di Enstone attraverso un rendering ha presentato la monoposto che prenderà parte al prossimo campionato, la Lotus E22. Come è stato per la Mp4-29, anche la monoposto inglese, la parte più interessante riguarda il muso che ricorda quello a tricheco della Williams del 2004 ma, a differenza rispetto alla McLaren anziché restringersi si ramifica in due porzioni mentre la zona delle pance risulta essere molto più piccola. La Lotus non sarà presente la settimana prossima ai test di Jerez de la Frontera, la prima sessione stagionale che prenderà il via sul tracciato andaluso prima della doppia trasferta in Bahrain. La scuderia inglese sarà l’unico team a mancare l’appuntamento dopo che anche la Marussia ha ufficializzato la sua partecipazione.

Lo sviluppo della E22 sarà affidato a Romain Grosjean, confermato dopo la bella stagione del 2013, e a Pastor Maldonado, in arrivo dalla Williams per prendere il posto di Kimi Raikkonen, passato in Ferrari. Il venezuelano non è stato la prima scelta del team di Enstone: il più accreditato per prendere il posto di Iceman è stato Nico Hulkenberg, ora in Force India, che a causa dell’accordo saltato con la Quantum ha dovuto lasciare spazio a Maldonado. L’ex pilota della Williams ha portato in dote 40 milioni di euro di sponsor, secondo alcune indiscrezioni del quotidiano spagnolo As, utili a ripianare diversi debiti della scuderia inglese e a pagare lo stipendio a Raikkonen.

Come è avvenuto in McLaren, anche in Lotus c’è aria di cambiamento. Dopo aver perso a favore della Ferrari, James Allison e Kimi Raikkonen, da Enstone ha rassegnato le sue dimissioni da team principal anche Eric Boullier che ha ufficialmente ceduto il ruolo a Gerard Lopez, già co-proprietario. E nel paddock si vocifera che il francese non rischierebbe di rimanere senza ingaggio: la strada più percorribile è quella di Woking che lo porterebbe in McLaren dove prenderebbe il posto di Martin Whitmarsh.

Condividi questo articolo se ti è piaciuto

Scritto da: Eleonora Ottonello

Eleonora Ottonello
Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*


*

Il logo F1 FORMULA 1, F1, FORMULA 1, FIA FORMULA ONE WORLD CHAMPIONSHIP, PIRELLI, sono marchi registrati e di proprietá dei rispettivi titolari.
x

Vedi anche

romain grosjean Gp francia

Formula 1 | Romain Grosjean sul ritorno del Gp Francia: “Sarà un’emozione magica!”

Nella giornata di ieri è arrivato l’annuncio ufficiale del ritorno del Gp ...