Desafio das Estrelas 2014: vince Liuzzi dopo l’annullamento di Gara 1

Dopo l’annullamento di Gara 1, a causa della grande quantità di pioggia che è caduta sulla pista, Vitantonio Liuzzi si è aggiudicato la nona edizione del Desafio das Estrelas 2014, la gara di kart organizzata da Felipe Massa e andata in scena sul kartodromo Beto Carrero di Penha (Santa Caterina) questo fine settimana. L’italiano, che è salito sul podio insieme a Sebastien Buemi e Felipe Massa, ha strappato il titolo a Jules Bianchi, grande assente del 2014 e vincitore dell’ultima edizione. Se Liuzzi, primo nelle sessioni di libere e detentore della pole position, ha letteralmente dominato la tre giorni di sport, Buemi, partito 13esimo, è stato autore di una grande rimonta che si è chiusa con 10 secondi di vantaggio sul padrone di casa, Feliep Massa, che nell’ultima tornata ha avuto la meglio su Julio Campos, Antonio Pizzonia e Daniel Serra.

Desafio das Estrelas 2014
1. Vitantonio Liuzzi, 29 giri in 26’23″055
2. Sébastien Buemi – +6″021
3. Felipe Massa – +10″601
4. Júlio Campos – +11″484
5. Antonio Pizzonia – +11″584
6. Daniel Serra – +11s829
7. Nelsinho Piquet – +13″733
8. Felipe Nasr – +19″970
9. Valdeno Brito – +30″533
10. Pietro Fittipaldi – +31″465
11. Beto Monteiro – +51″548
12. Luciano Burti – +32″081
13. João Paulo Oliveira – +32″237
14. Luiz Razia – +32″366
15. Bruno Senna – +32″541
16. Popó Bueno – +37″213
17. Ricardo Zonta – +38″601
18. Felipe Giaffone – +1 giro
19. Rubens Barrichello – +3 giri
20. Lucas di Grassi – +8 giri

Autore

Eleonora Ottonello

Mi chiamo Eleonora, ho 28 anni e sono di Genova. Dopo il liceo linguistico ho iniziato a studiare comunicazione nella speranza di realizzare il mio sogno di diventare giornalista. Vivo sempre con la testa sulle nuvole, mi piace scrivere e sono una tifosa di Formula 1 atipica: non ho un team del cuore ma il pilota, Fernando Alonso che tifo fin dal 2001. Per il resto sono pignola ma disordinata, pasticciona e folle. Sono una selezionatrice: se è vero che «gli amici sono la famiglia che scegli», quelli veri li conto sulle dita di una mano ma il mio motto è 'meglio pochi ma buoni'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *